RATEIZZAZIONE fino a 60 mesi
sull'intero importo dell'opera
Coperture - Glossario
| lastre ondulate per coperture | copertura di edifici | recupero di manti fatiscenti | lastre impermeabili | pannelli grecati precoibentati in rame | nastri in acciaio zincato a caldo | sovracopertura | guaine bituminose | impermeabilizzazione di tetti e coperture | guaine bituminose per terrazzamenti | amianto bonifica | bonifiche amianto | copertura amianto | copertura capannone industriale | copertura industriale | coperture capannoni industriali | coperture civili e industriali | coperture edilizia | coperture esterni | coperture industriali | coperture industriali in pvc | coperture isolanti | coperture lamiera | coperture leggere | coperture metalliche | coperture per capannoni industriali | coperture prefabbricate | coperture prefabbricati | coperture pvc | coperture tegole | coperture tetti industriali | demolizione eternit | incapsulamento amianto | isolamento coperture | coperture edili | isolamento tetto | montaggio tetto | rimozione amianto | tetti prefabbricati | tetto acciaio | tetto alluminio | tetto di copertura | tetto in cemento | tetto in lamiera | tetto in laterocemento | tetto del condominio | coperture eternit | coperture in legno | coperture legno | coperture tetto | ditte rimozione eternit | eliminazione eternit | eternit come smaltirlo | incapsulamento eternit | incapsulare eternit | rimozione copertura eternit | rimozione eternit | smaltimento amianto | smantellare eternit | smontaggio eternit | sostituzione eternit | sovracopertura eternit | strutture tetto in legno | tetti in cemento | tetti legno | tetti lamiera | tetto legno lamellare | tetto padiglione | tetto prefabbricato | tetto rame | tetto tegole |

COPERTURE - GLOSSARIO

L’esperienza trentennale, la competenza, la serietà professionale e il costante aggiornamento che da sempre contraddistinguono la nostra impresa ci hanno permesso di raggiungere un livello tale da poter realizzare qualsiasi tipo di progettazione, costruzione o restauro di coperture sia civili che industriali e garantirne l'esecuzione a regola d'arte, sempre rigorosamente nel rispetto delle norme vigenti in materia.
Ci occupiamo di progettazione e costruzione di strutture per tetti in cemento e legno, legno lamellare e metallo, coperture in tegole, tensostrutture in acciaio e legno, coperture speciali in acciaio e policarbonato/ plessiglas. Forniamo e posiamo ogni genere di coperture ventilate con sottostruttura coibentata in osservanza alla normativa sul risparmio energetico D.Lgs. 29 Dicembre 2006, N.311e disposizioni correttive ed integrative al D.Lgs. 192/05, recante attuazione della direttiva 2002/91/CE.
Forniamo e posiamo ogni genere di lattoneria edile civile ed industriale in rame, acciaio e alluminio ecc.. Ci occupiamo della bonifica e smaltimento cemento amianto (eternit) , siamo iscritti all’”Albo Gestori Ambientali” n° B9/32/06 avvalendoci di personale altamente qualificato. Gestiamo nell'arco dell'anno dai 40 ai 60 cantieri con coperture di piccola, media e grande superficie.
Realizziamo impianti con pannelli solari fotovoltaici, finalizzati alla produzione di energia elettrica per un normale uso domestico e pannelli solari termici, finalizzati al riscaldamento dell'acqua.
La RIM realizza coperture in fibrocemento (eternit ecologico).
Le lastre ondulate per coperture sono realizzate con una nuova tecnologia che impiega un composito a base di cemento esente da amianto rinforzato mediante fibre di armatura in polivinilalcool PVA e fibre organiche naturali non tossiche per l’uomo e l’ambiente.
Le lastre si adattano ad ogni esigenza progettuale e tecnica, può essere utilizzata per la copertura di nuovi edifici o per il recupero di manti fatiscenti, le lastre sono impermeabili, resistenti alle intemperie e non richiedono manutenzione.
DESCRIZIONE "A" PANNELLO GRECATO PRECOIBENTATO PER COPERTURA
Le coperture vengono realizzate con pannelli grecati precoibentati in rame, conformi alle Norme UNI EN 1172 - UNI 10372, in alternativa acciaio inox AISI 304 finitura 2B conforme alla Norma UNI 10372, in alternativa in lega di alluminio 3103 H 16 conforme alla Norma UNI 9003/3 o secondo UNI 10372, calcolate nel rispetto della Norma UNI 8634, in alternativa in lamiera preverniciata colori standard bianco grigio - testa di moro - rosso siena o colori su richiesta, costituiti da due supporti metallici ricavati mediante profilatura da nastri in acciaio zincato a caldo con procedimento "sendzimir", conformi alla Norma UNI EN 10147 e calcolate secondo le Istruzioni CNR 10022/84;
oppure costituiti da un supporto superiore metallico ricavato mediante profilatura da nastri in acciaio zincato a caldo con procedimento "sendzimir", conforme alla Norma UNI EN 10147 e calcolato secondo le Istruzioni CNR 10022/84 ed un supporto inferiore in cartonfeltro bitumato cilindrato;
oppure il supporto flessibile in alluminio goffrato spessore mm 0,08.
All'interno dei supporti è colata in continuo una resina poliuretanica (PUR) autoestinguente. La densità media della schiuma isolante è di 35-40 Kg/m3. Il contenuto minimo di celle chiuse è del 95-98%. Il modulo dei pannelli e lo spessore del coibente (mm. 40 il più utilizzato) è tale da garantire un coefficiente di trasmissione adeguato per un'elevata capacità d'isolamento termico. Le nervature del supporto superiore hanno altezza non inferiore a mm. 40 e sono poste ad interasse 250 o 500 mm. a seconda del modello, onde garantire un'adeguata portata.
La posa in opera dei suddetti pannelli viene eseguita mediante foratura degli stessi e degli appoggi sottostanti, inserimento di fissaggio meccanico specifico costituito da viti autofilettanti ø mm. 6 in acciaio zincato passivato con rondella cava incorporata, cappellotti in rame, in alternativa acciaio zincato e/o verniciato, in alternativa in alluminio naturale o preverniciato in alternativa in lamiera preverniciata dello stesso colore di pannelli, e guarnizioni in paradrite e vipla.
La RIM realizza coperture tradizionali consegnando il lavoro "chiavi in mano" completo di lattonerie di rifinitura a regola d'arte quali gronde, faldali, frontespizi, pluviali, etc... ed utilizzando principalmente come materiali:
- tegole in laterizio
- tegole in cemento
- ardesia
- ardogres
Descrizione esempio "pacchetto copertura tegole in laterizio"
Fornitura e posa in opera di tavole fine falda in legno d'abete grezzo, avente spessore cm. 4 e larghezza tale per cui la prima fila di tegole, agganciate al pannello termoisolante, sporgano in gronda di circa un terzo del diametro della stessa, da fissare al solaio di copertura tramite tasselli.
Fornitura e posa in opera di membrana sottotegola traspirante ed impermeabile all'acqua, composta da doppio strato filamenti in polipropilene termosaldato opportunamente fissata alla struttura del tetto con graffe e chiodi. La membrana, con resistenza alla lacerazione di c.ca 178N ed una diffusione al vapore in 24h. min. di 1200g/mq., dovrà essere posata parallela alla linea di gronda in modo non teso con un sormonto di c.ca 10 cm.
Fornitura e posa in opera di pannelli termoisolanti Cottotherm in polistirene espanso sinterizzato sagomato, densità 35 kg/mc., spessore cm. 5, dotati di cunei dello stesso materiale con interasse di 31.5 cm. per l'aggrappaggio delle tegole, battentati su 4 lati per un incastro esente da ponti termici, distanti min. 17 mm. l'uno dall'altro e di forma tale da permettere un flusso d'aria privo di turbolenze.
Fornitura e posa in opera di nuovo manto di copertura impermeabile realizzato con tegole in laterizio tipo marsigliesi, portoghesi, monocoppo, coppo, monocolore, prodotte secondo un sistema di Qualità Certificato 9001 e garanzia scritta decennale. Le tegole saranno munite di nervature rompigoccia, naselli di aggancio, perni di appoggio, dente di arresto.
Fornitura e posa in opera di linea di colmo realizzata con 2,5 elementi di colmo ogni metro lineare, sovrapposti tra loro e posati su di un profilo sottocolmo areante in plastica tipo ventil. Tale sottocolmo, di colore compatibile con le tegole e munito di frange laterali flessibili ed antigoccia, dovrà essere tale da garantire una buona ventilazione sottotegola e impedire infiltrazioni d'acqua. Ogni elemento di colmo, posato sul sottocolmo sopracitato, sarà fissato ad un sottostante listello in legno d'abete di sezione cm. 3 x 5 mediante opportuno fermacolmo in alluminio con profilo a "Z". Il listello in legno sarà sostenuto ogni metro lineare da una staffa metallica portalistello con forcella fissata alla sottostante soletta tramite chiodi d'acciaio, viti o tasselli.
Fornitura e posa in opera di linea di gronda realizzata con tutta la prima fila di tegole che dovranno essere sistemate in appoggio su un listello in plastica grigliata di 3 cm. di altezza tale da consentire l'ingresso dell'aria di ventilazione sottotegola. Tale listello grigliato in plastica, munito di un profilo a pettine con funzione di griglia parapasseri e di piede di appoggio per consentire un corretto sormonto delle staffe reggi gronda, dovrà essere fissato tramite chiodi o viti alla sottostante tavola fine falda di battuta dei pannelli.
Fornitura e posa in opera di tegole paraneve dello stesso modello, colore e superficie delle tegole del manto di copertura, munite di sporgenza verticale. Le suddette tegole saranno posate "a scacchiera" sulla superficie del tetto e sistemate a protezione dei corpi emergenti e nella misura previsti dal progetto o dalla D.L., ciascuna tegola paraneve sarà accuratamente fissata attraverso gli appositi fori.
Fornitura e posa in opera di tegole di aerazione dello stesso modello, colore e superficie delle tegole del manto di copertura, munite di apposita retina. Le suddette tegole saranno posate nella misura prevista dal progetto o dalla D.L.
Fornitura e posa in opera di sfiato in laterizio completo di tegola di raccordo con foro centrale del modello, colore e finitura superficiale delle tegole del manto di copertura, raccordo snodabile in pvc, torrino diametro cm. 12 e relativo cappello di chiusura.
Fornitura e posa in opera di lattoneria quale gronde sagomate, frontespizi, faldali contromuro, pluviali, conversa, faldali camini, etc... in rame, spessore mm. 0.6, sviluppi adeguati.
Descrizione esempio "pacchetto copertura tegole in cemento"
Fornitura e posa in opera di tavole fine falda in legno d'abete grezzo, avente spessore cm. 4 e larghezza tale per cui la prima fila di tegole, agganciate al pannello termoisolante, sporgano in gronda di circa un terzo del diametro della stessa, da fissare al solaio di copertura tramite tasselli.
Fornitura e posa in opera di membrana sottotegola traspirante ed impermeabile all'acqua, composta da doppio strato filamenti in polipropilene termosaldato opportunamente fissata alla struttura del tetto con graffe e chiodi. La membrana, con resistenza alla lacerazione di c.ca 178N ed una diffusione al vapore in 24h. min. di 1200g/mq., dovrà essere posata parallela alla linea di gronda in modo non teso con un sormonto di c.ca 10 cm.
Fornitura e posa in opera di pannelli termoisolanti Isotegola in polistirene espanso sinterizzato sagomato, densità 35 kg/mc., spessore cm. 5, dotati di cunei dello stesso materiale con interasse di 31.5 cm. per l'aggrappaggio delle tegole, battentati su 4 lati per un incastro esente da ponti termici, distanti min. 17 mm. l'uno dall'altro e di forma tale da permettere un flusso d'aria privo di turbolenze.
Fornitura e posa in opera di nuovo manto di copertura impermeabile realizzato con 10 tegole per mq. in cemento tipo coppo latino, coppo di Francia, doppia Romana, monocolore, prodotte secondo un sistema di Qualità Certificato 9001 e garanzia scritta trentennale. Le tegole saranno munite di nervature rompigoccia, naselli di aggancio, perni di appoggio, dente di arresto.
Fornitura e posa in opera di linea di colmo realizzata con 2,5 elementi di colmo ogni metro lineare, sovrapposti tra loro e posati su di un profilo sottocolmo areante in plastica tipo ventil. Tale sottocolmo, di colore compatibile con le tegole e munito di frange laterali flessibili ed antigoccia, dovrà essere tale da garantire una buona ventilazione sottotegola e impedire infiltrazioni d'acqua. Ogni elemento di colmo, posato sul sottocolmo sopracitato, sarà fissato ad un sottostante listello in legno d'abete di sezione cm. 3 x 5 mediante opportuno fermacolmo in alluminio con profilo a "Z". Il listello in legno sarà sostenuto ogni metro lineare da una staffa metallica portalistello con forcella fissata alla sottostante soletta tramite chiodi d'acciaio, viti o tasselli.
Fornitura e posa in opera di linea di gronda realizzata con tutta la prima fila di tegole che dovranno essere sistemate in appoggio su un listello in plastica grigliata di 3 cm. di altezza tale da consentire l'ingresso dell'aria di ventilazione sottotegola. Tale listello grigliato in plastica, munito di un profilo a pettine con funzione di griglia parapasseri e di piede di appoggio per consentire un corretto sormonto delle staffe reggi gronda, dovrà essere fissato tramite chiodi o viti alla sottostante tavola fine falda di battuta dei pannelli.
Fornitura e posa in opera di tegole paraneve dello stesso modello, colore e superficie delle tegole del manto di copertura, munite di nasello in alluminio preverniciato. Le suddette tegole saranno posate "a scacchiera" sulla superficie del tetto e sistemate a protezione dei corpi emergenti e nella misura previsti dal progetto o dalla D.L., ciascuna tegola paraneve sarà accuratamente fissata attraverso gli appositi fori.
Fornitura e posa in opera di tegole di aerazione dello stesso modello, colore e superficie delle tegole del manto di copertura, munite di apposita retina. Le suddette tegole saranno posate nella misura prevista dal progetto o dalla D.L.
Fornitura e posa in opera di sfiato in rame completo di tegola di raccordo con foro centrale del modello, colore e finitura superficiale delle tegole del manto di copertura, raccordo snodabile in pvc, torrino diametro cm. 12 e relativo cappello di chiusura.
Fornitura e posa in opera di lattoneria quale gronde sagomate, frontespizi, faldali contromuro, pluviali, conversa, faldali camini, etc... in rame, spessore mm. 0.6, sviluppi adeguati.
Descrizione "copertura in ardesia"
L'ardesia che pur avendo innumerevoli applicazioni, che spaziano dal campo architettonico a quello ornamentale, trova la sua perfetta collocazione nella copertura. L'ardesia, per la sua perfetta impermeabilità evita assolutamente gocciolamenti nei locali sottostanti, al contrario di altri materiali egualmente usati nell'edilizia non assorbe umidità, può essere esposta a qualsiasi clima e temperatura senza riportare danni. La pessima conducibilità, fa sì che nei locali sottostanti la temperatura abbia bassissime variazioni. Una copertura in ardesia possiede dunque parecchie caratteristiche che mancano ad un tetto "comune". Sicuramente non si esagera definendola la massima soluzione offerta dal mercato odierno.
Il modo migliore per montare le lastre sulle falde è di fissarle con ganci (in acciaio inox o rame). Il gancio fissa letteralmente la lastra sul tetto con qualsiasi condizione di vento, infine, vantaggio di indubbia importanza, in caso si rompesse rimane sul tetto, cadrebbe invece se fosse solamente fissata nella parte superiore da un chiodo. Molto facile è anche la sostituzione della stessa. Mediante il raddrizzamento del gancio, potrà essere facilmente sfilata e sostituita. L'operazione sarà ultimata riportando il gancio alla posizione iniziale.
L'ardesia quindi, finalmente valorizzata e riscoperta, è ormai entrata in diretta concorrenza con gli altri materiali da copertura di cui si è sempre dimostrata migliore e più adatta all'uso. E oggigiorno, grazie al fiorire di un'industria attorno ad essa può così competere anche commercialmente, essere reclamizzata come è giusto che sia ed essere conosciuta non come un materiale superiore esteticamente, in quanto il gusto è altamente soggettivo, ma migliore di altri per le qualità e le particolari caratteristiche che offre. Tuttavia lo splendido e irripetibile colore che varia dal blu-scuro al grigio-nero, i fantastici riflessi, specialmente nell'ardesia a spacco naturale, non possono che affascinare. Inoltre l'impressionante resistenza al tempo, che pare sfidare senza mai arrendersi, come mostrano le numerose coperture vecchie di secoli sparse in tutto il nord Italia, testimoniano ancora una volta come non ci sia applicazione più indicata per l'ardesia.
Le dimensioni delle lastre variano da un minimo di 20 x 30 cm. ad un massimo di 60 x 60 cm, mentre gli spessori delle quadrotte mm. 20/30.
Descrizione "copertura in ardogres"
La R.I.M. realizza coperture in ardogres, una pietra ceramica brevettata, novità mondiale; destinata ad assumere una posizione di grande rilievo nell'edilizia del futuro. Derivata dalla tecnologia vincente del "gres fine porcellanato", materiale leader nel comparto della pavimentazione per esterni trasferisce questa leadership alla copertura. La pietra ceramica, grazie alla conformazione piatta ed alla particolare strutturazione della superficie, conferisce alla copertura il fascino prestigioso delle pietre naturali, migliorandone le prestazioni qualitative, la tecnica di posa e l'economia. È un prodotto inalterabile, totalmente ingelivo ed impermeabile (assorbimento 0,05%), inattaccabile dagli agenti esterni acidi, funghi, muschio, macchie, etc... È assai robusto e consente tranquillamente di camminare sul tetto senza rompere alcun elemento. Viene prodotto in varie colorazioni, sia per rivestimenti di tetti che di facciate, consentendo al Designer di creare nuove immagini degli edifici.
Sovracopertura: il sistema della sovracopertura consiste in un intervento di confinamento realizzato installando una nuova copertura al di sopra di quella in cemento-amianto, che viene lasciata in sede quando la struttura portante sia idonea a sopportare un carico permanente aggiuntivo.
L'installazione comporta generalmente operazioni di foratura dei materiali di cemento-amianto, per consentire il fissaggio della nuova copertura e delle infrastrutture di sostegno, che determinano liberazione di fibre di amianto. La superficie inferiore della copertura in cemento-amianto non viene confinata e rimane, quindi, eventualmente accessibile dall'interno dell'edificio, in relazione alle caratteristiche costruttive del tetto.
Nel caso dell'incapsulamento e della sovracopertura si rendono necessari controlli ambientali periodici ed interventi di normale manutenzione per conservare l'efficacia e l'integrita' dei trattamenti stessi.
La R.I.M. inoltre realizza opere in tensostruttura , di carpenteria in ferro zincato a caldo o preverniciato, con particolare riferimento alla realizzazione di scale, pensiline e strutture a supporto delle coperture. Si occupa inoltre delle verifiche strutturali, del dimensionamento e calcolo delle strutture e dell’assemblaggio delle stesse fornendo così un servizio di realizzazione opere completo: "chiavi in mano".
La Rim opera anche nel settore delle guaine bituminose, impermeabilizzazione di tetti e coperture , guaine bituminose per terrazzamenti, e capannoni di ogni genere, realizzando opere nel settore privato e pubblico.
La RIM alla propria clientela, offre un ampia gamma di prodotti tecnologicamente avanzati, anche perché il costante aggiornamento tecnico nonché la qualità dei materiali impiegati, rendono da sempre, la RIM , una delle più notorie aziende operanti nel settore delle guaine bituminose.
La RIM , applica un sistema di qualità conforme ai requisiti prescritti dalle norme UNI EN ISO 9001/2000, essendo in possesso di Certificato di qualità, Certificato attestazione SOA.
La RIM solleva completamente il committente da responsabilità di ogni genere intervenendo sia nella fase di smantellamento dell’eternit che in quella di smaltimento in discarica autorizzata, rilasciando al committente copia della bolla timbrata dalla discarica per regolare ricevuta. Si occupa inoltre di espletare tutte le pratiche A.S.L. ovvero redazione e presentazione di Piano di Lavoro contenente modalità di esecuzione dei lavori, opere provvisionali e misure di sicurezza da adottare per i lavoratori stessi, da presentare all’ufficio A.S.L. di competenza, attenendosi a quanto previsto dalle seguenti normative vigenti:
Art. 34 D.Lgs. 277 del 15/08/91
Legge 257 del 27/03/92
D.M. del 06/09/94
D.M. del 20/08/99
e rispettando tutto ciò contenuto nelle disposizioni, circolari e leggi della regione in cui si opera.
Pratiche A.S.L.
Incapsulamento
Rimozione
Smaltimento
Ricopertura
RIMOZIONE ETERNIT TORINO
Lavoro di rimozione e smaltimento eternit effettuato a Torino, in strada San Mauro. - Rimozione l...
RESTAURO CONSERVATIVO PALAZZO D'EPOCA...
Restauro conservativo della facciata tradizionale con recupero architettonico. Via Vela, Torino...
RIMOZIONE AMIANTO TORINO
Lavoro di rimozione e smaltimento dell'amianto effettuato in provincia di Torino, a Lanzo. - Rimo...
Bonifica Amianto Torino - Azienda Certificata ISO 9001 e Bentley SOA