RATEIZZAZIONE fino a 60 mesi
sull'intero importo dell'opera
Incapsulamento Amianto Torino
| lastre ondulate per coperture | copertura di edifici | recupero di manti fatiscenti | lastre impermeabili | pannelli grecati precoibentati in rame | nastri in acciaio zincato a caldo | sovracopertura | guaine bituminose | impermeabilizzazione di tetti e coperture | guaine bituminose per terrazzamenti | amianto bonifica | bonifiche amianto | copertura amianto | copertura capannone industriale | copertura industriale | coperture capannoni industriali | coperture civili e industriali | coperture edilizia | coperture esterni | coperture industriali | coperture industriali in pvc | coperture isolanti | coperture lamiera | coperture leggere | coperture metalliche | coperture per capannoni industriali | coperture prefabbricate | coperture prefabbricati | coperture pvc | coperture tegole | coperture tetti industriali | demolizione eternit | incapsulamento amianto | isolamento coperture | coperture edili | isolamento tetto | montaggio tetto | rimozione amianto | tetti prefabbricati | tetto acciaio | tetto alluminio | tetto di copertura | tetto in cemento | tetto in lamiera | tetto in laterocemento | tetto del condominio | coperture eternit | coperture in legno | coperture legno | coperture tetto | ditte rimozione eternit | eliminazione eternit | eternit come smaltirlo | incapsulamento eternit | incapsulare eternit | rimozione copertura eternit | rimozione eternit | smaltimento amianto | smantellare eternit | smontaggio eternit | sostituzione eternit | sovracopertura eternit | strutture tetto in legno | tetti in cemento | tetti legno | tetti lamiera | tetto legno lamellare | tetto padiglione | tetto prefabbricato | tetto rame | tetto tegole |

INCAPSULAMENTO AMIANTO TORINO

La bonifica incapsulamento amianto delle coperture in cemento-amianto viene necessariamente effettuata in ambiente aperto, non confinabile, e, pertanto, deve essere condotta limitando il più possibile la dispersione di fibre. Incapsulamento mediante questo metodo di bonifica la superficie delle lastre esposta agli agenti atmosferici è trattata con sostanze, in genere di natura sintetica, idonee ad inglobare ed ancorare saldamente le fibre di amianto nella matrice cementizia ed impedirne il rilascio nell’ambiente. Si adatta preferibilmente a coperture che conservano ancora la loro funzionalità, caratterizzate da uno stato superficiale poco deteriorato e dotato di buona resistenza meccanica. Le sostanze incapsulanti, in funzione degli effetti prodotti sulle coperture, possono essere di due tipi: impregnanti e ricoprenti.
Gli impregnanti hanno la funzione di penetrare nello strato superficiale delle lastre incapsulamento amianto, saldare le fibre tra loro e fissarle alla matrice cementizia. La loro distribuzione uniforme tra le fibre intensifica le forze di coesione tra esse e la loro adesione al supporto. L’efficacia dell’azione impregnante incapsulamento amianto dipende non solo dalle caratteristiche del prodotto utilizzato ma anche dallo stato superficiale delle coperture deteriorate, dalle modalità di applicazione adottate, dalle condizioni ambientali. La presenza, ad esempio, di concrezioni organiche sulle coperture e l’applicazione del prodotto in condizioni di temperatura e umidità diverse da quelle indicate dal produttore influiscono negativamente sull’azione impregnante del prodotto. La scelta oculata dei tempi di applicazione del prodotto e incapsulamento amianto l’aggiunta in esso di sostanze ad azione biocida migliorano l’azione impregnante sulla copertura. I prodotti ricoprenti, anche essi di natura sintetica, hanno la funzione di formare sulla superficie delle lastre una membrana protettiva continua, sufficientemente spessa e compatta idonea ad ostacolare il distacco di fibre e preservare la copertura dall’azione deteriorante degli agenti atmosferici. Essi possono essere miscelati con pigmenti ed essere convenientemente additivati con sostanze che ne accrescono la resistenza agli agenti atmosferici e ai raggi ultravioletti. L’azione dell’impregnante sulle coperture per incapsulamento amianto oltre ad aumentare la compattezza rende più uniforme la loro superficie eliminando tutte le discontinuità prodotte dall’azione chimica e fisica degli agenti atmosferici. Si realizza così un supporto le cui caratteristiche superficiali rendono più efficace l’applicazione successiva del ricoprente che costituisce l’impedimento ultimo al rilascio di fibre nell’atmosfera.
Prima di applicare i prodotti incapsulanti è necessario sottoporre ad un trattamento preliminare di pulizia la superficie della copertura per facilitare la loro adesione. Questa operazione deve essere effettuata con attrezzature idonee ad evitare la liberazione di fibre nell’ambiente. La pulitura della superficie, infatti, richiede necessariamente un’azione meccanica di raschiatura su di essa per rimuovere depositi polverosi e concrezioni vegetali. Per limitare il rilascio di fibre essa è realizzata ad umido attraverso un pulitore mobile azionato da un operatore. Il pulitore agisce sulla superficie mediante spazzolatura e simultaneo getto d’acqua ad alta pressione. Le fibre di amianto, liberate durante l’azione delle spazzole e incapsulamento amianto l’impatto meccanico del getto liquido in pressione, sono assorbite e convogliate dalle acque di lavaggio. Queste ultime, attraverso il canale di gronda, confluiscono in un’apparecchiatura filtrante all’uscita della quale possono essere rimesse in ciclo. Quando la copertura non è dotata di canale di gronda, si sopperisce mediante un analogo dispositivo mobile adatto a raccogliere le acque usate nella pulitura. Sulla superficie preparata si applicano i prodotti incapsulanti mediante l’uso di pompe airless per attutire l’impatto del getto fluido sulle coperture e limitare l’emissione di fibre nell’ambiente. Durante le varie fasi dell’ incapsulamento amianto gli operatori devono essere muniti di idonei mezzi di protezione delle vie respiratorie e di indumenti protettivi. Questo trattamento di bonifica presenta il vantaggio di non produrre significative quantità di rifiuti e non richiede una copertura sostitutiva. Conferisce inoltre alle lastre una migliore resistenza agli agenti atmosferici, alle radiazioni solari, ai microrganismi vegetali. Infine durante l’intervento non sempre è necessario rendere inagibile l’edificio da bonificare.
D’altra parte, poiché l’ incapsulamento amianto non elimina definitivamente l’amianto dalla copertura, è necessario predisporre un piano di controlli periodici e di interventi manutentivi. Il trattamento può rendersi inefficace specialmente a causa di fenomeni di infiltrazioni di acque piovane tra le lastre e lo strato incapsulante che ne determinano il distacco. In questo caso occorre ripetere l’intervento o ricorrere ad una rimozione o sopracopertura delle lastre. La rimozione dell'amianto e incapsulamento amianto in linea con la normativa vigente è un'operazione delicata che solo ditte specializzate.  Se la spesa di rimozione e incapsulamento amianto viene ritenuta eccessiva o se non sussistono le premesse per una rimozione, la legge consente anche l'isolamento dell'amianto. In pratica le lastre di cementoamianto usate per le coperture vengono ricoperte di una vernice rendendo così inoffensivo il materiale. L'amianto utilizzato per il rivestimento di tubazioni, guarnizioni di caldaie e stufe è definito amianto friabile o flocato esso viene rimosso con il sistema "glove bag" o creando una camera stagna che ne impedisca la disoersione al momento della sua rimozione. Questo tipo di bonifica incapsulamento amianto viene da noi prediletto su quelle coperture che permettono tale intervento. Vantaggio logistico/economico: l'intervento di incapsulamento amianto non prevede l'interruzione delle attività che sussistono sotto al capannone su cui si sta facendo l'intervento; questo è un grosso vantaggio per il committente in quanto evita il "mancato guadagno a seguito della sospensione della produzione" oppure non deve provvedere a "soluzioni" alternative alla produzione. Vantaggio garantito nel tempo: coi prodotti di qualità superiore e tramite un'accurata nostra applicazione di tali prodotti, si ottengono risultati eccezionali per quanto riguarda la tenuta negli anni sulla superficie incapsulamento amianto, infatti vengono da noi rilasciate garanzie sull'applicazione del prodotto dai 5 sino addirittura a 10 anni, ovviamente, come richiesto per legge, faremo le viste periodiche di controllo e manutenzione.Vantaggio ambietale: con l'intervento dell' incapsulamento amianto, ovviamente su quelle coperture che non presentano aree estese danneggiate e con un basso indice di degradazione e sfaldamento della superficie cemento-amiantizia, il tetto può continuare efficacemente a fare la sua utile funzione di "copertura" e, tramite tale intervento, la lastre vengono "consolidate", "ringiovanite" e "bonificate", cioè rendono innocuo e non più nocivo il manufatto in amianto, evitando la dispersione delle fibre a seguito dei prodotti "penetranti" e "ricoprenti". Questo evita il fatto di dover "trasferire" il problema verso cave di raccolta dell'amianto che possono già essere piene e, non potendo più ospitare ulteriori materiali, si può andare ad alimentare traffici illegali di tali manufatti in cemento amianto.
RIMOZIONE ETERNIT TORINO
Lavoro di rimozione e smaltimento eternit effettuato a Torino, in strada San Mauro. - Rimozione l...
RESTAURO CONSERVATIVO PALAZZO D'EPOCA...
Restauro conservativo della facciata tradizionale con recupero architettonico. Via Vela, Torino...
RIMOZIONE AMIANTO TORINO
Lavoro di rimozione e smaltimento dell'amianto effettuato in provincia di Torino, a Lanzo. - Rimo...
Bonifica Amianto Torino - Azienda Certificata ISO 9001 e Bentley SOA